POLO FIERISTICO – BRA – 3° classificato

Una trasparenza di valori

prima immagine

POLO FIERISTICO BRA

Concorso di idee

con Picco Architetti, Studio In.Pro., Prodim s.r.l., Flavio Pollano

3° classificato


Bra (CN), Italia

[2008]

La Fiera è oggi un luogo tipico per le manifestazioni collettive: questo progetto propone una sintesi di stimoli che giungono dalla vita contemporanea: la velocità e la meditazione , la contraddittorietà. L’obbiettivo è un’architettura che nasce dalla terra, interpretando il contesto urbano e l’ambiente naturale come un tutt’uno con l’opera costruita. Il risultato è un progetto che interpreta l’edificio come un percorso, parte di una struttura urbana, che intorno alla funzione centrale, gli spazi espositivi, aggrega e consolida funzioni a servizio della comunità (parcheggio pubblico, mediateca, caffè, ristorante, sala espositiva, spazio all’aperto per la musica, giardino pubblico).

Il percorso non è una metafora ma un luogo fisico. Dall’area antistante l’ingresso, ad ovest verso piazza XX settembre, si sale, dall’esterno, sulla copertura. Qui un spazio per attività all’aperto di sosta e tempo libero (la passeggiata, le letture…) o culturali (concerti di musica classica, piccoli eventi estivi). La copertura si trasforma in “luogo”: una successione ordinata di gradini in legno conformati a seduta verso ovest, una “falda verde” con fitte siepi ad est. Continuando il percorso si sale verso il giardino “Belvedere” attraverso pontili in legno che strutturano e consolidano il rapporto tra edificio e collina.

PROGETTO

Polo fieristico Bra, concorso di idee

LOCALIZZAZIONE

Bra (CN), Italia

CRONOLOGIA

2008: progetto