EINAUDI EDITORE – TORINO

Una trasparenza di valori

Einaudi_Prima immagine

EINAUDI EDITORE

Sede principale di via Biancamano


Torino, Italia

[2010]

Il progetto di rifunzionalizzazione dei locali della sede della casa editrice Einaudi, ha previsto opere atte a migliorare la visibilità, l’accessibilità e la vivibilità interna dell’ingresso agli uffici e si è sviluppato in due fasi. Nella prima fase l’intento dell’intervento è stato quello di rispettare e valorizzare le parti storiche sopravvissute ai vari interventi negli anni passati e sostituire o aggiungere quegli elementi oggi obsoleti oppure mancanti. L’ingresso principale su via Biancamano, è stato valorizzato con il posizionamento della scritta Einaudi in lettere in scatolato di acciaio inox lucido e con la serigrafia su vetro del logo istituzionale retroilluminato. La nuova bussola d’ingresso è stata realizzata con elementi in legno tipo frassino sull’esterno, il più simile possibile al portoncino esistente, interrotti dal serramento d’ingresso in cristallo trasparente, per dare luce e visibilità interna.

La seconda fase di progetto per il rinnovamento dei locali ha visto la riorganizzazione degli uffici al piano rialzato con la creazione di nuovi uffici e di una waiting area per le persone in visita presso la Casa Editrice. La reception ed il vano scala d’ingresso sono stati anch’essi oggetti dell’intervento. Il bianco è protagonista in tutte le sue declinazioni, dai pannelli delle boiserie laccate opache e scurettate agli arredi di design. L’unica eccezione è il colore rosso che fa da sfondo al logo ed il grigio scuro dei pavimenti in moquette. Un intervento sulle parti strutturali dell’edificio si è reso fondamentale, relativamente alla creazione del taglio nel solaio per l’installazione del montacarichi, e l’esecuzione di opere edili, nonché impiantistiche, per l’adeguamento degli spazi interni e degli impianti alle nuove esigenze della Committenza.

PROGETTO

Einaudi, sede principale

COMMITTENTE

Einaudi Editore

LOCALIZZAZIONE

Torino, Italia

FOTOGRAFIA

© +Studio Architetti Associati

CRONOLOGIA

2009: progetto
2010: fine lavori