Torino, Italia

 

[2018-2020]

L’intervento si compone di tre edifici formalmente indipendenti, collegati tramite percorsi condominiali: due sono oggetto di ristrutturazione, Palazzo Redentore (ex Convento) e Villa Angelica, mentre il terzo è una nuova costruzione di due ville con quattro appartamenti.

IL REDENTORE_L’APPARTAMENTO CONTEMPORANEO DALLA VISTA MOZZAFIATO

Il Redentore, imponente edificio novecentesco, affaccia su via Cocchi e sul parco condominiale ed è l’edificio più grande del nuovo complesso residenziale. Ospita 20 appartamenti di diverso taglio con doppia esposizione (su strada e verso il parco).

L’intervento sul Redentore è caratterizzato da un basamento rivestito in laterizio, movimentato da lesene di diverse dimensioni, che da piazza Hermada, lungo via Cocchi arriva fino a piazza Toselli, trasformandosi nella piattaforma su cui sorgono le due nuove ville. Il basamento, rivestito in laterizio è un segno paesaggistico forte che definisce gli spazi pubblici e i nuovi ingressi, contribuendo a una percezione di unicum e di contemporaneità con il contesto.

La facciata interna (esposta a Sud) è caratterizzata dalla struttura in acciaio dei terrazzi: una griglia regolare dietro la quale si muovono aperture e divisioni delle varie unità immobiliari. Schermature in listelli orizzontali e parapetti parzialmente vetrati garantiscono il giusto ombreggiamento e l’apertura verso il parco condominiale.

VILLA ANGELICA_UN APPARTAMENTO CLASSICO IN UNA RESIDENZA DI PREGIO

Villa Angelica è il manufatto più antico del complesso; la sua costruzione risale infatti al XVIII secolo ed è indubbiamente l’edificio di maggior valore storico e culturale.

Villa Angelica viene ristrutturata e suddivisa in 8 ampi e raffinati appartamenti. L’intervento contemporaneo si manifesta nella parte centrale della facciata

verso il parco, la quale ospita una griglia  in  carpenteria  che definisce e sottolinea i nuovi terrazzi aggiunti e gli affacci verso Ovest.

Tale avancorpo accentua la simmetria (tipica del carattere storico dell’edificio) già suggerita dai due corpi di fabbrica laterali mantenuti, in modo da conservare il carattere storico ed elegante dell’edificio.

La villa Angelica, collocata all’interno del lotto, suddivide idealmente il Redentore dall’edificio nuovo e le loro rispettive aree verdi retrostanti, di carattere comune per il primo e privato per le nuove ville.

LE VILLE_LA TUA VILLA IN COLLINA, IMMERSA NEL VERDE

Le due ville di nuova costruzione sono edifici a due piani, suddivisi in quattro appartamenti. Costruite nella parte Est del lotto, affacciano su piazza Toselli e sono studiate per ottenere degli spazi idonei all’abitare contemporaneo, sottolineando con il loro disegno l’aggiunta moderna rispetto al nucleo storico.

Gli appartamenti al piano terra godono ognuno di un ampio giardino privato con affaccio esclusivo su piazza Toselli. I primi piani, invece, dispongono di ampi terrazzi, verso la collina e verso la città.

Gli appartamenti, caratterizzati e differenziati dall’uso di diversi materiali, si plasmano in modo tale da garantire, tramite volumi aggettanti, un’attenta distribuzione interna e aperture disposte in modo accurato, la giusta privacy e la migliore esposizione possibile.

In questo modo, l’intervento propone tre interventi con peculiarità, finiture e personalizzazioni diversificate e mirate a target diversi.

Una particolare attenzione è posta agli aspetti energetici e della sostenibilità ambientale, come ad esempio le schermature esterne, i cui componenti sono orientati in base all’esposizione solare, garantendo un notevole livello di benessere ambientale con un conseguente risparmio energetico.